Processionaria del pino (Thaumetopea Pityocampa)

DISINFESTAZIONE ROMA

Disinfestazione della Processionaria del Pino

disinfestazione roma processionaria del pino Nello specifico si tratta di un parassita molto distruttivo per le pinete perché priva di una buona parte del fogliame le piante attaccate compromettendone il ciclo vitale.
Nella fase larvale si presenta come un grosso bruco che misura 2,5 cm dotato di una fitta peluria altamente urticante, che utilizza come difesa. Si spostano insieme una dietro l’altra formando una specie di processione, da qui il curioso soprannome di processionaria.
Attacca principalmente tutte le specie di Pinus, prediligendo comunque il Pinus Silvestris, può capitare comunque che attacchi anche i Cedri.
La sua distribuzione sul nostro territorio è molto diffusa su tutte le regioni con climi miti temperati.
Una pianta attaccata da Processionaria è riconoscibile abbastanza facilmente anche con un semplice esame visivo. Si notano infatti numerosi bozzoli di colore bianco localizzati principalmente in cima alle chiome degli alberi.
disinfestazione roma processionaria del pino2All’interno di questi nidi svernano le larve che poi con l’avvento della primavera escono dai bozzoli e cominciano la loro processione, passando dalle chiome, al tronco per poi interrarsi nelle vicinanze della piante. Si interrano a circa 20 cm di profondità si incrisalidano in bozzoli, per poi trasformarsi in una grossa farfalla di forma triangolare che in Settembre ridepone circa 200 uova sulle chiome degli alberi, dando il via a nuovi cicli vitali di infestazione.
Inoltre la processionaria è molto pericolosa quando arriva a terra a causa della sua folta peluria urticante per il sistema olfattivo ed oculare dei nostri amici a 4 zampe e soprattutto dei bambini, prestare molta cautela nei luoghi infestati. Anche gli adulti sono a rischio in giornate molto ventilate.
Anche nel nostro territorio è molto facile incappare in pinete con forti infestazioni di Processionaria proprio per la condizione climatica mediterranea che il territorio di Roma presenta, dando origine alla necessità di azioni di disinfestazione a Roma. Come Zucchet Disinfestazione Roma risolve e previene?

disinfestazione roma processionaria del pino3

La Zucchet, disinfestazione Roma, propone interventi di disinfestazione a Roma sia con metodi chimici che con metodi biologici.
Sicuramente per infestazioni importanti è consigliato l’uso di trattamenti chimici intervenendo con disinfestazione nel periodo di Aprile e inizio Maggio con irrorazione della chioma, tronco e terreno sottostante di ogni singola pianta infestata. E trattare inoltre anche le piante sane ma che si trovano a stretto contatto con le infestate. Ripetere il trattamento a Settembre per scongiurare la deposizione di uova da parte degli adulti. Si consiglia di eseguire trattamenti di disinfestazione per 2 anni consecutivi per piante fortemente infestate, rispettando le nostre raccomandazioni (1° trattamento aprile-2° trattamento settembre).
Per i trattamenti biologici si interviene con inibitori di crescita o Bacillus Thuringensis. C’è da dire però che sono sistemi di disinfestazione a Roma sicuramente più costosi rispetto alla disinfestazione chimica e molto più lenti come risultato. Dipende sempre e comunque da che grado di infestazione le piante sono interessate e da che tipo di risultato si vuole raggiungere.

Il fai da te è sconsigliato

Sconsigliamo vivamente il fai da te e il trascurare le infestazioni al nascere perché la processionaria col passare del tempo indebolirà sempre più le Vostre piante rendendole molto più vulnerabili sia ad altri parassiti che alle condizioni climatiche.